Contributi a fondo perduto fino a 10.000 € per investimenti in digitale e smart working

Investimenti in nuove tecnologie digitali, tecnologie 4.0 e modelli di smart working.

L’obiettivo del bando della Regione Marche è sostenere lo sviluppo di progetti basati su modelli innovativi di organizzazione del lavoro, attraverso un miglioramento del livello di digitalizzazione delle aziende. Il bando vuole fornire alle imprese (Micro, Piccole e Medie) gli strumenti per potersi riorganizzare, innovare, e acquisire nuove competenze per far fronte alla situazione post covid-19.

Adozione di modelli di smart working e acquisizione della relativa strumentazione

Una delle due Linee di intervento previste dal bando della Regione riguarda proprio l’adozione di modelli organizzativi e strumenti per il lavoro in smart working. Rientrano pienamente in questa Linea di intervento le soluzioni di Comunicazione Unificata (UCC) proposte da Microtel, ossia piattaforme di comunicazione, web based, dove il centralino Voip è integrato con altri strumenti di comunicazione e con servizi di collaborazione e presence (chat, voce, videoconferenza, email, sms, fax, condivisione documenti, desktop sharing, …) per il lavoro da remoto.

Agevolazione: 60% dell’investimento fino a un contributo massimo concedibile di 10.000,00 €

L’agevolazione è concessa sotto forma di contributo a fondo perduto nella misura del 60% della spesa ammissibile per un massimo concedibile di 10.000,00 €.

Sono ammissibili alle agevolazioni del presente bando le spese relative alle seguenti voci:

a) acquisto di macchinari/strumentazioni/attrezzature nuovi di fabbrica, funzionali alla trasformazione tecnologica e/o digitale delle imprese, comprese le relative spese di installazione e montaggio;

b) acquisto di software, brevetti, licenze (es. licenze d’uso per piattaforme digitali di riunione, videoconferenza, condivisione di documenti) e programmi informatici commisurati alle esigenze produttive e gestionali dell’impresa;

c) acquisto di hardware (computer portatile, tablet, smartphone, videocamere, ecc.) e dispositivi accessori funzionali all’attuazione del progetto;

d) servizi di consulenza a sostegno dell’innovazione in materia di tecnologie digitali;

e) servizi di consulenza specialistici finalizzati all’analisi organizzativa e dei processi interni aziendali, inclusi servizi necessari per la stesura del piano aziendale di riorganizzazione;

f) servizi di consulenza specialistici finalizzati all’adozione di modalità di lavoro agile (smart working);

g) costi per la formazione (anche a distanza) del management aziendale e del personale dipendente.

Termini di ammissibilità della spesa

Le spese ammissibili sono quelle SOSTENUTE DAL 23.02.2020 ALLA DATA DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA. Non sono ammesse spese a preventivo ma solo a consuntivo. Le domande possono essere presentate a partire dal 22 luglio fino ad esaurimento delle risorse, e al massimo entro e non oltre il 30 ottobre 2020

Non farti trovare impreparato, sfrutta subito questa opportunità per digitalizzare la tua azienda ed introdurre strumenti efficaci e sicuri di smart working.

per valutare l’introduzione di una sistema di UCC nella tua organizzazione aziendale. Lo staff di Microtel, attraverso un Innovation Manager certificato MISE, si occuperà per te della redazione del progetto per la partecipazione al bando della Regione Marche.